Costituiscono un importante strumento terapeutico o diagnostico.

Esse permettono di ridurre per un tempo variabile il dolore ma consentono di ottenere informazioni importanti sulle strutture da cui origina il dolore fornendo una mappatura del dolore molto precisa.

Al fine di iniettare in maniera sicura i farmaci (anestetici locali e potenti antinfiammatori steroidei) nelle strutture della colonna vertebrale responsabili della sintomatologia dolorosa, si utilizza uno strumento chiamato fluoroscopio, che sfrutta i raggi x o un ecografo, per consentire all’operatore di visualizzare le strutture della colonna vertebrale e l’ago.

 

MRT 5600 002

Questo approccio molto preciso e selettivo, sostituisce le tradizionali infiltrazioni “alla cieca” eseguite in passato.

COLONNA IN FLUOROSCOPIA